Chi siamo

La Formazione all’Impegno Sociale e Politico (Fisp) di Padova, nata nel 1988, è stata una delle prime a sorgere in Italia e oggi è considerata una delle più significative sul territorio nazionale per la preparazione delle persone disponibili all’azione sociopolitica o già impegnate nelle comunità cristiane, nei movimenti o associazioni, nelle istituzioni del territorio. E’ promossa dalla Pastorale Sociale e del Lavoro, Giustizia e Pace, salvaguardia del Creato della Diocesi di Padova. Si colloca come ponte tra la comunità cristiana e la società nel suo complesso.
A partire dalla Dottrina sociale della Chiesa, la Fisp è luogo di formazione dove l’ispirazione cristiana si traduce in conoscenza, cultura, servizio e azione, per preparare laici competenti e responsabili che si prendano a cuore la realtà della vita sociale e pubblica.

Durate e struttura

Il corso è biennale e si articola in ricorrenti unità tematiche; la struttura ciclica consente di aprire annualmente le iscrizioni poichè in un biennio di frequenza i partecipanti avranno modo di affrontare tutte le diverse unità.

I destinatari

L’attività formativa si rivolte alle persone che desiderano acquisire sensibilità e conoscenze per una presenza qualificata nella società, attraverso l’impegno nella comunità cristiana, negli ambiti professionali, nella società civile (associazioni, gruppi, ecc.), o anche direttamente nelle amministrazioni pubbliche e nella politica.

La metodologia

Il percorso formativo si realizza attraverso tre attività, tra loro integrate e complementari, la cui frequenza è quindi obbligatoria.

1. LA CONOSCENZA
Il percorso base sui fondamenti e sulla dottrina sociale della chiesa (DSC):
Lezioni frontali che introducono i corsisti del primo anno alla “grammatica” della vita sociale, quelli del secondo al pensiero sociale cristiano.
Lettura continua lungo tutto l’anno dei capitoli del Compendio della DSC sui principi fondamentali
Anno A: I principi della Dottrina sociale della Chiesa (cap. IV)
Anno B: La persona umana e i suoi diritti (cap. III)

2. L’APPROFONDIMENTO TEMATICO
I moduli sui temi fondamentali, che si sviluppano ciclicamente in un biennio:
·         Anno A: Istituzioni e politica, Comunicazione, Economia e lavoro
·         Anno B: Democrazia e partecipazione, Società e famiglia, Salvaguardia dell’ambiente
Ogni modulo prevede:
due lezioni frontali con docenti per approfondire i temi, seguiti dal dibattito in aula;
un incontro con testimoni ed esperti per confrontarsi su tematiche particolari declinate in ambito locale.

3. IL LAVORO DI GRUPPO
I laboratori
Lavoro di gruppo per sperimentare, svolto lungo tutto l’anno secondo le date previste, che favorisce la relazione tra i corsisti, l’approccio a realtà territoriali delle istituzioni e della società civile, lo sviluppo di un metodo di analisi e la rielaborazione. Le tematiche generali si alternano nel biennio:
Anno A: dalla parte delle istituzioni e delle amministrazioni pubbliche
Anno B: dalla parte delle comunità e dei corpi intermedi